Casa nuova: bisogna pensarci prima, non dopo

*leggi bene se stai per comprare casa.

Il modello classico con cui si compra casa in Italia?

Se ne vedono tante – perché vedere tante case serve per “farsi un’idea” – si eliminano quelle che rappresentano un “no” certo e si procede per eliminazione come se fosse il campionato locale di calcetto con semifinali, finali e finalissima.

Il problema è che in gioco non c’è la vittoria della Gregoriana Calcio, ma la scelta della casa dove passerai la tua vita (o almeno una buona parte di essa).

Il problema è che nessuno dovrebbe comprare una casa che risulta essere “la meno peggio” tra quelle viste, eppure accade spesso.

Succede perché l’intero processo di acquisto non punta a trovare la casa giusta, ma a determinare quale tra quelle visionate sia la migliore del campionato.

E se quell’anno nel campionato le squadre fossero tutte mediocri?

Ecco, ora hai capito qual è il problema.

 

Le regole del nostro campionato per trovarti casa

In Grandi Agenzie abbiamo capito che questo modo di condurre il gioco aveva dei problemi e ci siamo creati un campionato tutto nostro dove le cose vanno un po’ diversamente.

Non significa che sia tutto semplice, ma abbiamo fatto in modo che il campionato non potesse essere vinto da squadre mediocri.

Le squadre mediocri sono le case che nessuno vuole, quelle che restano a fare polvere nel portfolio di tutte le agenzie della zona e che subiscono un ribasso progressivo del prezzo (se nessuno le compra ci sarà un motivo…).

Queste case non andrebbero nemmeno visitate perché non valgono neppure il tempo di una visita – per inciso, ero ironico prima quando scrivevo che vedere tante case serve per “farsi un’idea”.

In pratica, il grosso del lavoro andrebbe fatto prima – quando ancora di case non se ne è vista mezza – e non dopo, quando si è stufi di vedere case.

Per poterlo fare serve la capacità di pensare in anticipo alle caratteristiche della casa che si sta cercando e qui il metodo TiCercoCasa fa la differenza.

Anche i clienti più razionali – quelli che arrivano con le idee chiarissime – pagano il prezzo dell’inesperienza. Puoi essere razionale e avere le idee chiare, ma nessun cliente ha una reale esperienza nell’acquisto di una casa perché è una cosa che facciamo 2 o 3 volte al massimo nella vita e resta una delle scelte più delicate da compiere.

Con il sistema TiCercoCasa lavoriamo per fare in modo che al “campionato” non possano accedere quelle case che non saranno in grado di soddisfare le tue esigenze e per capirlo abbiamo una procedura precisa che abbiamo migliorato in questi anni sulla base della nostra esperienza diretta.

Tutta la fase iniziale è studiata con estrema attenzione per aiutarti a definire le caratteristiche della casa che stai cercando, infatti non bastano poche informazioni su zona, prezzo e m2. Serve una vera analisi e TiCercoCasa ci permette di farla.

Solo così sarà possibile concentrare le nostre attenzioni su quelle poche proposte selezionate che sono in grado di rispondere alle tue esigenze e solo così si eviterà di fare confusione – perché vedere decine di abitazioni non aiuta a chiarirsi le idee, ma destabilizza e ci porta a essere più confusi di prima.

“Quindi non mi mostrate un portfolio per farmi scegliere tra le case che avete in catalogo?”

No, ma apriamo le orecchie e utilizziamo il nostro sistema di analisi per capire esattamente cosa stai cercando. Una volta fatto questo ci muoviamo sul territorio, sfruttiamo la nostra rete e la nostra esperienza e se qualcosa nel nostro portfolio risponde alle tue esigenze te lo mostriamo. La nostra promessa è semplice: ti mostriamo solo quelle case che corrispondono alle tue richieste senza farti perdere tempo. Senza causarti stress inutili.

Questo metodo di lavoro non complica le cose, al contrario le semplifica.

Il modo migliore per capire come funziona TiCercoCasa è fare una chiacchierata con uno dei nostri agenti. Non è impegnativa, è gratuita e comunque vada ti permetterà di imparare qualcosa di prezioso. Contattaci per fissare un appuntamento [Compila il form a questa pagina]

Ciao Stefano,

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *