agevolazioni 2016 per chi compra casa

Agevolazioni casa 2016: meno tasse per chi compra

Una bella notizia per chi ha intenzione di acquistare casa. Grazie alla Legge di Stabilità 2016 sono previste due rilevanti agevolazioni sia per chi cambia casa e non riesce a vendere quella che ha, sia per chi acquista una casa in cantiere. In entrambi i casi il risparmio può essere di migliaia di euro in tasse. Ma vediamo i due casi.

  1. Tasse ridotte per chi non riesce a vendere la vecchia casa.
    Se si acquista un immobile ad uso residenziale non di lusso, è possibile ottenere una riduzione delle imposte. Il provvedimento è valido, per un anno, anche nel caso si mantenga la proprietà di un’abitazione comprata in precedenza.
  2. Tasse ridotte per chi compra una casa in cantiere.
    Acquistando casa da un costruttore, il 50% dell’Iva sulla vendita può essere recuperata in 10 anni con la detrazione Irpef.

Si tratta di due importanti agevolazioni fiscali, che potrebbero essere decisive per l’acquisto di una nuova casa, tanto sognata. Due facilitazioni che riguardano anche i proprietari di una casa acquistata in precedenza con agevolazioni fiscali, a patto che sia rivenduta entro un anno.
Il trattamento agevolato è altresì valido se la casa di proprietà è nello stesso comune della nuova casa, a patto che la prima sia stata acquistata con delle agevolazioni.

  • Acquisto da privato o da società non costruttrice.
    Riguardo alla tassazione viene considerato il valore catastale, non il costo pattuito, di norma decisamente più basso del prezzo reale.
    Basti pensare infatti che l’imposta di registro della prima casa è del 2% sul valore catastale, con un versamento minimo di 1000 euro. Quando non si tratta di prima casa l’imposta di registro sale al 9%, calcolandola su più del 10% di valore al catasto.
  • Acquisto dal costruttore.
    Sulla prima casa, l’iva è al 4% invece del 10% applicato alle seconde case che non siano di lusso. Cui va aggiunto un costo di 600 euro per imposte di registro, ipotecarie e catastale.
    Invece, l’acquisto dall’impresa è sì tassato, ma sul prezzo reale. E non sul valore a catasto. Ad esempio, su una casa da 100 mila euro l’Iva non sarà a 10 mila euro ma a 4 mila euro. Un bel risparmio.

Con la Legge di stabilità 2016, se l’abitazione è in classe energetica A o B, la metà dell’Iva potrà essere recuperata in 10 anni in forma di detrazione Irpef.

Come avete letto, si tratta di due importanti incentivi per chi sta pensando a una nuova casa, un acquisto reso necessario magari da un ampliamento del nucleo famigliare o da mutate condizioni di vita e di lavoro. In ogni caso, è una spinta in più verso una scelta di vitale importanza.

Se volete approfondire l’argomento, chiamateci, senza problemi. Siamo certi che la nostra esperienza potrà rivelarsi preziosa per fare luce su ogni dubbio, per piccolo che sia. Non a caso, siamo la prima Agenzia immobiliare a Parma e Provincia.


Stefano Mulas Direttore Franchising Grandi Agenzie

 

Stefano Mulas

 

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *