andamento mercato immobiliare

Mercato immobiliare: andamento nel 1° trimestre 2016

In questo articolo vediamo come sta andando il mercato immobiliare, secondo i dati ufficiali dell’Ufficio delle Entrate. Dati interessanti per avere il polso sulle compravendite nei primi 3 mesi del nuovo anno.

I dati si riferiscono all’intero territorio nazionale, ad eccezione delle provincia di Bolzano, Gorizia, Trento e Trieste, in quanto gli archivi di Pubblicità Immobiliare sono gestiti dagli enti locali.
Innanzitutto, la ripresa avvenuta nel 2015 contribuisce a una forte accelerazione ai primi 3 mesi del 2016, con una crescita in tutti settori: dal settore residenziale a quello commerciale. Il numero complessivo di NTN supera le 244 unità, con un +17,3% rispetto all’anno precedente.

L’aumento principale riguarda il segmento residenziale, con una variazione di +20,6%. Il settore commerciale segna un +14,5% e in deciso rialzo è anche la compravendita degli immobili a destinazione produttiva con + 7%. Il settore relativo a uffici e istituti di credito si conferma in territorio positivo per il terzo trimestre di fila, con +1,3%.

Nel settore residenziale, la crescita riguarda tutto il Paese, anche se con ritmi di crescita diversi (inserire tabella). Il Nord guida la ripresa, con un +24%. Il dato è importante in quanto le regioni settentrionali pesano per il 50% su tutto il mercato. Il Centro ha un +18,5%, il Sud (sempre in termini di NTN) incrementa del 16%. Non si notano differenze significative tra capoluoghi e non capoluoghi, con un lieve scarto di 2-3 punti a favore delle città più grandi. Però, con andamenti diversi nelle singole aree. Al Nord infatti i capoluoghi superano di oltre 7 punti gli altri comuni. Il risultato si capovolge al centro, a vantaggio dei non capoluoghi. Al Sud guidano i comuni più grandi, con una distanza che però si riduce rispetto al 2015.

Il deciso rialzo trova conferma nelle 8 maggiori città italiane, con un +20,7%, raddoppiando il risultato del trimestre precedente. Tra le città spicca Torino, che incrementa di oltre il 37% il volume delle compravendite rispetto all’analogo trimestre del 2015. Positivi anche Genova e Milano (dove la crescita continua dal terzo trimestre 2013). Riguardo alla provincia, risultati sopra alla media per Milano e Genova, con Roma in forte recupero. Il mercato meno dinamico risulta Palermo.

Anche i settori non residenziali sono in forte ascesa, in particolare il comparto commerciale (+14,5%) e quello produttivo (+7%).
Il settore terziario registra invece un moderato rialzo, +1,3%. Gli scambi comunque tornano a crescere solo al Nord (+4,5%), che trascina in segno positivo l’intero settore.

Nel settore commerciale, crescono le compravendite di negozi, con un incremento del 14,5%. Soprattutto le regioni settentrionali e meridionali.

Il settore produttivo (capannoni e industrie) ha un incremento di +7,0%, con una variazione più che doppia rispetto alla media nazionale per il Centro.
In sintesi, il mercato immobiliare ritorna a muoversi, a essere interessante sia per gli acquisti che per le vendite.

Se volete approfondire l’argomento, siamo a vostra disposizione, senza impegno. Ma certi di potervi essere utili, visto che siamo l’agenzia immobiliare leader a Parma e Provincia. E in crescita ininterrotta da 10 anni. Questo perché sappiamo dare ai nostri Clienti quello che vogliono: ascolto e soluzioni veloc

 


Stefano Mulas Direttore Franchising Grandi Agenzie

 

Stefano Mulas

 

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]
Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *