fiuto per gli affari

Per fare un tavolo ci vuole il legno…per fare affari ci vuole fiuto

Vi ricordate quella canzone che cantavamo da bambini che diceva: “per fare un tavolo ci vuole il legno, per fare il legno ci vuole l’albero, per fare l’albero ci vuole il seme….”? Mi ha proprio ispirato l’argomento di oggi, ma relativo agli affari nel mercato immobiliare.
Dal 2007 ad oggi i prezzi delle abitazioni sono scese fino al 39,7% del loro valore (fonte Sole24ore), di conseguenza oggi sono molti investitori e NON che vogliono fare il così detto affare immobiliare.

 Gli investitori si sa lo fanno per lavoro e devono comprare degli appartamenti che sistemano e poi rivendono, oppure che mettono a reddito. Per loro questa operazione è solo una fonte di guadagno e niente altro. Sono operazioni che sono abituati a fare e quindi sanno come funziona.

Ma io mi rivolgo a tutti quei NON INVESTITORI che vogliono comprare casa per andarci ad abitare, facendo però l’affare, perché si sa che i prezzi sono calati (mia cugina ha comprato bene e quindi anch’io voglio comprare bene e via dicendo).

Premetto che il 99% degli appartamenti vengono venduti al giusto prezzo di mercato di oggi, che ovviamente se è calato del 39,7% significa che non è possibile vendere un appartamento pensando di realizzare gli stessi soldi che si sono spesi per comprarlo 10 anni fa. Lo so non è bello da dire, ma è così.

Di conseguenza, i così detti affari altro non sono che l’attuale situazione di mercato. Se si vuole vendere al giorno d’oggi bisogna adeguarsi, viceversa si è costretti a tenersi l’appartamento, non si può fare altro.

Comunque torniamo a noi e ai nostri NON INVESTITORI che vogliono fare gli affari. Stamattina, tanto per farvi un esempio, ho incontrato Luca che mi ha spiegato che vuole comprare casa in quanto ora è in affitto e gli sembra stupido continuare a buttare via i soldi per una casa non sua, quando potrebbe comprare casa pagando addirittura una rata di mutuo inferiore all’affitto, visto che i tassi adesso sono ai minimi storici e dunque molto vantaggiosi. Perfetto, il ragionamento non fa una piega. E poi finisce dicendomi che comunque lui vuole fare l’AFFARE, vuole comprare bene visto che i prezzi sono calati. Altro ragionamento corretto. E fin qui tutto bene.

Ma…(e qui attenzione mi raccomando)….alla mia domanda:
“Quindi Luca tutto bellissimo, perfetto, io sono pronta ad aiutarti a cercare e a farti comprare la casa giusta, ma fammi capire una cosa, se dovessimo trovare la casa giusta domani, tu hai quindi i soldi per fermarla e fare quindi un compromesso?”

Secondo voi cos’ha risposto Luca?

Ve lo dico io, la risposta è stata: “…ma dare una caparra?…ma prima devo vedere il discorso del mutuo, ma…”

Allora, siccome voi potete solo immaginare quante persone come Luca ho incontrato e sicuramente incontrerò ancora, ho voluto condividere questa esperienza perché può essere utile a tutti, me inclusa.

È fondamentale se volete comprare casa, e vuol dire comprarla davvero; e se a maggior ragione volete fare l’AFFARE, sapere che servono i soldi. Solo con i soldi blocchi la casa e poi la compri, viceversa no. Viceversa è solo una illusione quella di comprare una casa, un VORREI MA NON POSSO.

Ma la questione vera, parlandoci chiaro è: ma secondo voi se c’è un appartamento AFFARE, pensate di essere gli unici Clienti potenziali interessati?

E dunque a chi a vostro avviso il proprietario fa bloccare la casa? A Luca, a cui forse danno il mutuo, ma non lo sa ancora, oppure la fa bloccare a Giorgio già pronto con la sua bella PRE-DELIBERA? (la pre-delibera è un documento che rilascia la banca, che accerta l’importo e la possibilità di ottenere il mutuo…richiederlo non ha nessun costo ). Dunque Giorgio è pronto a firmare un compromesso e ad impegnarsi veramente per l’acquisto dando una caparra, e Luca rimane a piedi.

Certe volte non capisco come mai non si ragiona per l’acquisto di una casa come quando si devono fare acquisti in un negozio perché se volete comprare qualcosa, non ci andate senza soldi giusto? Immagino che prima verifichiate quanti soldi avete. Oppure quando andate alla cassa con l’articolo che avete scelto cosa dite alla cassiera “…eh ma guardi adesso i soldi non li ho, ma lei intanto me lo tenga fermo”.

Quando avete comprato la macchina, per esempio, avete dato una caparra o ve l’hanno tenuta ferma senza sapere se poi sareste tornati con i soldi per bloccarla? Bene!

Perché allora per una casa dovrebbe essere diverso? È la stessa identica cosa…se devo fare un mutuo prima mi informo quanti soldi la banca mi può dare e poi sulla base di quello mi muovo per cercare casa. Ma l’informazione deve essere certa e ripeto: si chiama PRE-DELIBERA e non ha nessun costo!

Anch’io adesso voglio comprare casa e sto facendo seguendo la stessa procedura
PREDELIBERA=>CERCO CASA=>COMPRO CASA

La canzone che ho messo all’inizio adesso farebbe così: “per comprare casa ci vuole un mutuo, per fare un mutuo ci vuole la pre-delibera, per la pre-delibera devo andare in banca”.
Così si fa! Solo così si possono fare gli affari ed evitare di farsi scappare delle occasioni!

Quindi cari Luca in ascolto vi prego, siamo nel 2017, e ci sono cosi tante occasioni e opportunità!

Fatelo per voi stessi se veramente volete finalmente realizzare il sogno di comprare casa.
Così evitate di trovare un Giorgio che prima di voi vi soffia via da sotto il naso l’affare della vostra vita…la vostra casa.


Se vuoi approfondire l’argomento, non esitare a contattarmi tramite il form sottostante. Per me sarà un piacere.

Elisa Bruttomesso Agente Grandi Agenzie

 

Elisa Bruttomesso – Agente Grandi Agenzie

 

 

 

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *